Gran Galà dell’Arte 2007

Si è inaugurata sabato 24 novembre a Portovenere, la terza edizione del Gran Galà dell’Arte, esposizione di Arte Contemporanea, organizzata da Art-Expò Promotion. Oltre un centinaio di opere in mostra nelle sale del Grand Hotel di Portovenere.
La manifestazione è stata aperta dal prof. Francesco Chetta, direttore artistico di Art-Expò Promotion,  che ha presentato gli artisti illustrando le loro opere in diretta. Le opere in esposizione raccolgono diverse tendenze e tecniche dell’arte contemporanea, pittura e scultura. Una belle carrellata di colori e forme, amalgamati dalla creatività degli Artisti.
Art-Expò Promotion ha voluto premiare il costante impegno degli Artisti consegnando loro una targa personalizzata, per confermare la loro professionalità. Alla premiazione era presente anche il prof. Gerard Argelier, critico d’arte di Nizza. Egli ha espresso la sua soddisfazione per la raccolta di opere d’arte in mostra a Portovenere, annunciando che opererà una selezione per i suoi Tour promozionali.
Questa edizione ha premiato Artisti selezionati, che si sono distinti nel campo artistico, ognuno di loro per una particolare tendenza artistica, evidenziando la capacità di esprimere il sentimento e l’emozione, doti e capacità uniche in un vero artista.

Portovenere è stata nominata nel 1997, Patrimonio mondiale dell’Unesco, con le adiacenti isole naturali di Palmaria, Tino, Tinetto e le Cinque Terre.
Un onore per gli Artisti essere ospitati in una città così importante per cultura, storia e tradizione; uno spunto in più per la loro ispirazione creativa, suscitata dalle scogliere, dagli strapiombi, dai carruggi caratteristici  e colorati. Un panorama, unico e ricco di suggestive armonie.
Al Grand Hotel di Portovenere, che ha ospitato la manifestazione, è stato fatto un omaggio da parte di un Artista premiato: Claudio Calorio ha donato una sua opera, una installazione sonora, con riproduzioni marine alla direttrice dell’hotel, la dottoressa Stefania, la quale ha ringraziato a nome di tutto lo Staff del Grand Hotel di Portovenere.

Nel pomeriggio, nella sala premiazioni del Grand Hotel di Portovenere, si è svolta la consegna delle targhe agli Artisti.

Sono stati insigniti del premio i seguenti Artisti:
Piera Arezzi, il segno del colore per la traduzione dei suoi sentimenti; Mario Barbujani, una traccia considerevole della qualità pittorica, creata con l’energia della sua versatilità gestuale; Carla Bartoli, un simbolismo che assume toni di spiccata emozione del racconto cromatico; Stefano Bellina, la capacità di trasmettere le bellezze della natura morta con sapiente gesto; Diego Biggi, creatività ed anticonformismo nell’espressione della sua naturale vena artistica; Caterina Brunetto, il fascino del paesaggio ligure con ricche espressioni cromatiche; Teresa Bruno, artista con formule cromatiche dalla comunicativa centralizzata verso la luce; Mario Caddeo, gestualità istintiva in grado di percepire l’essenza della sua memorialità; Claudio Calorio, ricerca e creatività per esternare il sentimento di percezione e dell’originalità; Roberto Carraro, scultura ricca di sensazioni dalle forme accattivanti; Enza Castelluzzo, una pittura che sprigiona il ritmo della sua capacità intuitiva; Vincenzo Casu, una pennellata marcata per sottolineare la sua sottile traduzione della realtà; Egidio D’Amore, la quiete del paesaggio attraverso il racconto dei suoi ricordi; Eva Petra De Cet, spazi di colore creano la giusta coreografia al fulcro della sua espressività; Lisy De Santi, colore e segno si sposano con la sapienza della sua professionalità; Andrea Di Felice, ricca la sua armonia cromatica tradotta dalla sua ricerca; Patrizia Falsetti, giusta conoscenza degli accostamenti con generosi inserti di memorialità; Maria Farisè, gioco di luci ed ombre nell’impostazione del suo paesaggio; Emanuela Fera, trasparenze e materialità nel suo intreccio creativo; Alfio Grasso, ottime le sue composizioni dalle ampie gestualità; Iole Grossi, la sua arte al servizio della natura per esternare le sue capacità descrittive; Luber, una ricerca dell’inconscio con accenti posti sulla poesia intuitiva; Pietro Macchialo, l’espressione delle sue maternità  coinvolgono con decisa attrazione cromatica; Patrizia Maffei, i volti e le figure realizzano l’armonia della sua ricerca pittorica; Gilda Maggiore, il colore è vita ed emozione nella raccolta delle sue opere; Mirella Manara, i paesaggi trasformati dalle sue brevi pennellate; Agata Marletta, un disegno che sviluppa le sue conoscenze artistiche; Mario Masoli; segna la sua realtà con le ironie della sua espressione; Susanna Murgia, la qualità dei suoi racconti tradotti dal segno e dal colore; Maria Naccarato, sintesi della descrizione e della tavolozza per i suoi tumulti interiori; Mansueto Luciano Prandi, unione di simboli e di colori frutto di una ricerca dell’emotività; Rosanna Nisi, preziose applicazioni della sua arte descrivono la presenza di emozioni interiori; Giuseppina Maddaluno, accenna i suoi paesaggi e le figure con delicate armonie del gesto; Antonio Barabino, evoluzioni della memoria  e delle sue espressività evocate dall’inconscio; Rosalba Maldera, eccezionali emozioni osservando la sua opera molto convincente; Lucia Paese, un viaggio nel colore intenso e soddisfacente; Maurizio Valente, la sua elaborazione gli concede ottime descrizioni dell’arte della trasformazione; Silvio Galia, artista di ottime qualità con essenziali; Enrica Bigotto, il colore si fonde con la pennellata ricca di espressione; Leonzio Mangione, notevoli le estensioni cromatiche di chiara matrice impressionista; Melina Rapicavoli, la visione della realtà con il notevole apporto del ricordo emozionale; Marzia Meneghini, i segni cromatici si incrociano con la sua capacità di descrizione; Leonardo Giardina, capacità espressive evocate dalla sua traccia creativa e cromatica; Mirko Roncelli,  colore materico in grado di fornire la traduzione delle sue intense emozioni; Alessandra Rossetti, poesia romantica del colore e dei ricordi; Lucia Rotundo, capacità selettiva dell’emozione guidata dalla sua spiccata creatività; Vincenzo Santoro, espressione della natura realizzata con una ricca scelta del colore; Mary Sargent, emozioni del cromatismo con rapide essenze della memoria; Ernesto Schiano, costruzione di una ricerca dalle materiche simbologie; Andrea Soraperra, sculture e bassorilievi che esprimono grandi ed efficaci ritmi del suo inconscio; Fernando Stufano, una pitura che si affaccia al mondo del surreale con eleganza del segno e del contenuto; Giulio Volpin, fantasie armoniche nell’espressione del paesaggio ricco di cromatismi; Elettra Spalla Pizzornio, un gusto interpretativo che analizza la semplicità del colore e del gesto per la perfezione della sua creatività.

Si ringrazia per l’ospitalità lo staff del Grand Hotel di Portovenere. Per il servizio fotografico, Antonio Chetta e Melissa Signorelli. Per l’assistenza al premio Mario del Tito, responsabile per le esposizioni in Riviera Adriatica.
Si ringrazia lo studio Kev Graphic & Web Design per l’assistenza tecnica alle riprese e per tutta la realizzazione della parte grafica, web e multimediale dell’evento.
È disponibile un DVD ricordo della cerimonia disponibile per tutti coloro che ne faranno richiesta via mail o telefonicamente allo            0377 911163      . È possibile ordinare il DVD e pagarlo comodamente in contrassegno al ricevimento del pacco.


Queste opere sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. La copia letterale e la distribuzione di questi articoli nella sua integrità o parzialità sono permesse con qualsiasi mezzo, a condizione che la nota sotto riportata sia riprodotta integralmente e che sia mantenuto il collegamento al sito: “Articolo tratto dal sito www.artexpo-gallery.it per gentile concessione dell’autore Mariarosaria Belgiovinefoto tratte dal sito www.artexpo-gallery.it per gentile concessione di Kev –www.kev.it”