Marco Angelo Pepè

Arte Aliena, così la definisce l’artista: una vocazione nel dipingere la spirale sui muri, tele e quant’altro l’inconscio gli suggerisca.

Inizia a dipingere molto giovane, occhi e simboli sconosciuti e le immancabili spirali che appaiono fin dall’inizio, in ogni sua opera.

Nel 2009 inizia a dipingere su tele, e per la realizzazione delle sue opere utilizza i materiali più svariati a seconda di quello che gli suggerisce il suo inconscio.

La sua ispirazione pittorica lo porta ad immergersi in un modo, che lui stesso definisce un’altra dimensione.