Frans Frengen De Donder

 

 

A 10 anni ho venduto il mio primo disegno a un esperto d’arte di Anversa che mi ha incoraggiato a continuare: “Sentiremo parlare di Frans”. Studiare per me era più giocare a calcio in giardino che imparare a disegnare “una palla” in un libro. Quando ero alla Scuola Normale mi chiamavano “Frengen” ed è qui che il mio nome d’artista inizia a spiegare. Gli studi sull’arte erano inevitabilmente inevitabili, anche se in una famiglia che lavora con 4 bambini non è facile.
Ho iniziato con la Famous Artist School di New York, dove ho potuto apprezzare i commenti di insegnanti come Al Parker, Norman Rockwell e altri. 

Dopo che ho iniziato sul palco “Academy”, dove immediatamente ho scoperto che la mia anima era lì, dove è esplosa la mia spontaneità – ha anche notato nei miei colori la nascita di mio figlio. Mi sono divertito molto, divertito e riconosciuto, ho anche ricevuto il premio “Langbennprijs” per lo studente più meritevole dell’Accademia e il massimo dei voti in pittura e scultura.

La scoperta della mia nuova tecnica “fumagine” e il suo sfruttamento (in Wemmel) aprono un mondo completamente nuovo. Nasce la pittura figurativa con una fiamma. Unico al mondo – non succede tutti i giorni nel paese in cui vivi “tranne a volte con molta risonanza”.

 

 

https://www.allart-frengen.be/