Donato Divittorio

Come autodidatta opera nella scultura su pietra particolare componendo originali creazioni. Nel 1999 viene invitato a partecipare con una sua Opera alla 1° Mostra Biennale Internazionale di Arte Contemporanea presso la sala dei Templari (Molfetta) riscuotendo notevole successo e ricevendo premi per le sue opere scultoree. Nel 2006 lascia l’insegnamento per dedicarsi a manifestazioni “Artistico – Culturali” compreso il settore “Giardino”. Nel 2016 ha inventato e costruito lo strumento musicale “unico al mondo” formato esclusivamente con pietre arcaiche denominato “DIVITTOFONO” (Lithos di Puglia).

Il Maestro espone le sue opere in importanti sedi Istituzionali quali : “Archivio di Stato”, “Cittadella della Scienza”, Conservatorio musicale “N. Piccinni”, “Biblioteca Nazionale Bari”, “Galleria Centro Storico Firenze”, “Museo Nazionale Altamura”, “Museo di Apricena”, “Museo di Rutigliano”, “Museo di Lucera”, “Matera Città della Cultura 2019”, e Ass. Culturali che ne hanno fatto richiesta. Dal 2017 è socio Onorario dell’Associazione di “Noi che l’Arte Bari-Milano”. Il “DIVITTOFONO” e alcune sue opere scultoree, sono presenti nel volume “L’élite selezione Arte” 2018-2020 ed. Artitalia Roberto Perticaro. Sotto segnalazione del Prof. Gianni Dunil viene selezionato e partecipa al “Premio Lupa Capitolina”Roma. Successivamente come scultore, viene selezionato e inserito nel volume “Atlante dell’Arte Contemporanea” 2020 ed. De Agostini. Viene altresì invitato ad esporre in mostre di rilevanza internazionale.

Opera nella scultura su pietra particolare componendo originali creazioni. Nel 1999 viene invitato a partecipare con una sua Opera alla 1° Mostra Biennale Internazionale di Arte Contemporanea presso la sala dei Templari (Molfetta) riscuotendo notevole successo e ricevendo premi per le sue opere scultoree. Nel 2006 lascia l’insegnamento per dedicarsi a manifestazioni “Artistico – Culturali” compreso il settore “Giardino”. Nel 2016 ha inventato e costruito lo strumento musicale “unico al mondo” formato esclusivamente con pietre arcaiche denominato “DIVITTOFONO” (Lithos di Puglia).

Il Maestro espone le sue opere in importanti sedi Istituzionali quali : “Archivio di Stato”, “Cittadella della Scienza”, Conservatorio musicale “N. Piccinni”, “Biblioteca Nazionale Bari”, “Galleria Centro Storico Firenze”, “Museo Nazionale Altamura”, “Museo di Apricena”, “Museo di Rutigliano”, “Museo di Lucera”, “Matera Città della Cultura”, e Ass. Culturali che ne hanno fatto richiesta. Dal 2017 è socio Onorario dell’Associazione di “Noi che l’Arte Bari-Milano”. Il “DIVITTOFONO” e alcune sue opere scultoree, sono presenti nel volume “L’élite selezione Arte” 2018-2020 ed. Artitalia Roberto Perticaro. Sotto segnalazione del Prof. Gianni Dunil viene selezionato e partecipa al “Premio Lupa Capitolina”Roma. Successivamente come scultore, viene selezionato e inserito nel volume “Atlante dell’Arte Contemporanea” 2020 ed. De Agostini. Viene altresì invitato ad esporre in mostre di rilevanza internazionale.

 
“Natura insieme”
47,5 x 19,5 cm
28.000.00 euro

Contatti:

donato.flba@libero.it

Esprimi la tua preferenza con una mail all’indirizzo:

info@artexpo-gallery.it

Lascia un commento