Roberta Pelone

 

 

“Con la fotografia mi sento libera, inversa, istintiva e la vivo con tale intensità, amore e meraviglia, da dare ricchezza e gioia alla mia vita.
E’ anche un luogo di pace e silenzio, dove i miei sensi trovano senso.
E’ anche ricerca interiore e il mio continuo rifletterci dentro mi aiuta a rinnovare il mio linguaggio e l’intensa voglia che ho di sperimentare.
Nel mio viaggio fotografico ricerco un tempo sospeso, carico di attesa e silenzio, che necessita di uno sguardo lento. Immagini non urlate, in sicura opposizione al linguaggio oggi più di moda: quello forte, estremo che ricerca l’impatto ed il colpo di scena. Prediligo, al contrario, un linguaggio che abbassi i toni, che colga i sussurri e le ombre. Quando fotografo ho la sensazione di dissolvermi e nasce istintivo in me quel sentimento d’amore per i soggetti ritratti, in uno scambio reciproco che mi dona la consapevolezza di voler evocare e rappresentare la bellezza, l’incanto, la tenerezza e l’energia che sa trasmettere il mondo “natura” attratta dal mistero della vita che è nascosto in lei, così prendono forma i miei piccoli lavori.
Diventa quindi, secondo me, fondamentale il potere comunicativo ed evocativo della fotografia, che per emergere ha bisogno di unicità e progetti originali.”