Graziano Baster



Laureato in Fisica Indirizzo Generale a Padova nel 1975 e conseguito il Diploma di Perfezionamento in Filosofia ad Urbino con una Tesi in logica nel 1981, Docente di matematica dal 1975 e Dirigente scolastico con primo incarico dal 2001 è nato a Lamon il 22-12-1950.

Ha iniziato a dipingere stimolato da amici e conoscenti a cavallo degli anni ’70 – ’80, prediligendo come soggetto il paesaggio. Le tecniche utilizzate spaziano dall’acquaforte, alla punta secca, all’acquerello, dall’olio alla tecnica mista.

La sua natura non ha nulla di onirico, è vissuta, personalizzata, a tratti trasfigurata. Quelli immortalati sono prevalentemente paesaggi visti dall’artista, luoghi che lo hanno colpito o in cui ama ritornare (Toscana e Paesi nordici) e di cui, per esigenze d’equilibrio ed espressività, modifica la composizione. Scompone o cambia degli elementi, li aggiunge, ne toglie… e la stessa resa dei colori spesso non è fedele. La presenza umana è lontana, quasi solo suggerita.
Rifugge la leziosità, per una pittura di pathos e temperamento, ottenuta con pennellate più o meno lunghe, più o meno larghe, ma sempre decise.
L’essenziale bellezza arriva immediata, priva dell’appesantimento di un significato a tutti i costi, libera di suscitare emozioni, ricordi, sensazioni.

(Dr.ssa Barbara Bortot)