Silvano Ottaviani

 

 

Medico per professione, artista per hobby, dal 2016 ha invertito le priorità: pittore per professione, medico per hobby. Accanito sostenitore del “lavoro di gruppo” ( prima come medico poi come artista ) è stato fra gli ideatori dell’Associazione Europea Pan con una personale galleria ( pittori, scultori, ceramisti, maestri orafi ). Nel 2013 entra nel gruppo “Euterpe”. Nel 2014 ( con Y. Gandini ) fonda il “Rivelismo”, movimento artistico e di pensiero registrato presso la Società Italiana degli Autori ed Editori. Del tutto originale la “forma” con la quale si esprime. Partendo da una “base” figurativa, soprattutto su temi sociali e di attualità, le incursioni nel simbolismo, neo-espressionismo, concettualismo, rivelismo, sono una sua costante. Come da lui stesso definita, “olistica” la tecnica utilizzata. Olio, pastello, china, oro, sanguigna, carboncino, acquarello, sabbia etc., da soli o variamente associati, su tavola, tela, pergamena o basi miste. Presente in numerose sedi espositive, Roma, Milano, Palermo, Bologna, Genoa, Pavia, Spoleto, Ascoli Piceno, Padova, Venezia, Matera, Taranto, Mantova, Berlino, Bruges, Barcellona, Parigi, Miami, Dubai, Las Palmas ( Biennale delle Canarie ), Istanbul, Shanghai, Pechino, Tokio etc., ha ricevuto, ovunque, apprezzamento dalla critica e riconoscimenti ufficiali. Tra gli altri: Premio Internazionale Paolo Levi ( Milano 2017 ), Premio Internazionale dei Dogi ( Venezia 2018 ), Premio Modigliani ( Spoleto 2018 ). Nell’ottobre 2018, nel corso dell’ International Biennal of FLANDERS a Bruges, assegnazione del Premio Magritte e nomina di Artista nella storia. Inizio 2019, con il Premio Eccellenza Europea delle Arti ( Roma, Barcellona, Parigi 2019 ) riceve l’attestato di Maestro d’Arte. Maggio 2019: Primo classificato Premio Capitolium ( Roma ) nel cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci per la sua “Pittura figurativa concettuale”. Vive e lavora ad Anzio.