Alessandra Canducci

 

 

Sin da bambina molto piccola le mie attività preferite erano disegnare e colorare.
Qualsiasi superficie era per me un campo di sperimentazione.
Amavo aggiustare giocattoli rotti, le mie bambole erano un po’ strane, non certo perfette, ma io mi affezionavo molto a quelle originali imperfezioni.

Recuperare divenne più tardi una delle parole chiave della mia storia insieme a trasformare e ad armonizzare, termini che caratterizzano il mio percorso ancora oggi.
Attraverso l’utilizzo dei colori possiamo avere una più approfondita conoscenza di noi stessi e così armonizzare quelle parti di noi che rimangono nascoste, permettendoci così di aumentare le possibilità di comunicazione e relazione.
Inoltre, esprimere i nostri momenti di cambiamento attraverso l’immagine disegnata stabilizza ciò che si desidera realizzare nel futuro.

Il mio modo di fare arte è finalizzato all’espressione della gioia di vivere ed alla relazione con gli altri
esseri umani e con la natura. In questo senso dipingo e lavoro lasciandomi guidare dall’energia vitale.